http://www.visitacorinaldo.it/regione_marche.php
Comune di Corinaldo
Provincia di Ancona
Regione Marche


Città d'arte e fede - Corinaldo e dintorni

... Il meglio a pochi chilometri

Le Marche, "L’Italia in una Regione", così recita lo slogan della regione. Una sorpresa per molti, una certezza per tutti.
Sono le Marche dai  mille volti, in pochi chilometri di territorio si scende infatti dalla montagna al mare, passando per l'entroterra, ammirando paesaggi con contrasti di colore, scoprendo angoli inaspettati ricchi di storia e arte.

Brevemente, vogliamo presentarvi le eccellenze che circondano il nostro borgo e che potrete facilmente raggiungere soggiornando a Corinaldo, o che potrete visitare durante un itinerario più completo, che va dalla scoperta del mare, con le sue bandiere blu, alla natura, con gli importanti parchi naturali; dalla fede, con la città di Loreto che ospita la Santa Casa, all’arte egregiamente rappresentata nelle città di Ancona, Senigallia, Urbino, Jesi, Recanati, Macerata, Loreto, Gradara e San Leo.
Per maggiori informazioni per organizzare il vostro itinerario o il  tour del Vostro gruppo, contattateci e saremo felici di potervi dare preziosi suggerimenti.

JESI
Città natale di Federico II di Svevia e principale centro della Vallesina, è situata nel cuore delle Marche, a 30 kilometri da Corinaldo.
Da non perdere: i simboli della città, il palazzo della Signoria (custodisce reperti archeologici romani e statue di vario periodo) e il teatro Pergolesi (ogni anno sede di due rilevanti stagioni di lirica e di prosa) intitolato all’illustre concittadino Giovan Battestita Pergolesi, che nacque a Jesi nel 1710. Palazzo Pianetti-Tesei e Pinacoteca Comunale: una delle maggiori espressioni dello stile rococò italiano, oggi sede della Pinacoteca con numerose opere di Lorenzo Lotto e Orfeo Tamburi.


SENIGALLIA
Solo 18 kilometri da Corinaldo, per raggiungere gli ampi arenili di finissima spiaggia, definita da sempre "la spiaggia di velluto" e la famosa "Rotonda sul mare" che ispirò la celebre canzone di Fred Bongusto.
Da non perdere: Rocca Roveresca, Palazzo del Duca, Palazzetto Baviera, Foro Annuario e i Portici Ercolani e la Chiesa della Croce (conserva una preziosa tela di Federico Barocci).

RIVIERA DEL CONERO
Continuando da Senigallia verso Ancona, si giunge ad uno dei più bei tratti di costa del litorale adriatico. Spettacolare la Baia di Portonovo, Sirolo, Numana e Marcelli, rinomate e suggestive località racchiuse in pochi kilometri.
Il Monte Conero, uno dei quattro parchi regionali, è il luogo ideale per passeggiate ed escursioni a vari livelli di difficoltà dove respirare l’aria del mare e la pace della natura.

LORETO
Qui la fede e l’arte si integrano in modo perfetto, la città è cinta da mura e bastioni cinquecenteschi. I grandi artisti hanno lasciato la loro impronta con opere di valore assoluto, che hanno impreziosito nel corso dei secoli l’umile dimora di Maria di Nazaret, la casa del  "Si" traslata in questi luoghi, come vuole la tradizione, nel 1294.

RECANATI
Il "natio Borgo selvaggio" è una città di antica storia, sorta intorno al VI secolo a.C. su una necropoli picena. Città natale di Giacomo Leopardi e Beniamino Gigli, di cui vale la pena visitare i musei ad essi dedicati. Importanti opere di Lorenzo Lotto all’interno della Pinacoteca Civica.

ANCONA
Il cuore delle Marche, città dalle antichissime origini dorico-siracusane. Passeggiate nelle vie dello shopping, salendo e scendendo per le antiche vie del Centro storico abbarbicato sulle colline che da sempre le fanno da cornice. Da vedere: la Basilica di San Ciriaco, la Mole Vanvitelliana, il Museo Archeologico Nazionale delle Marche, la Pinacoteca Civica e la Galleria d’Arte moderna.
Raggiungibili da Ancona, in pochi kilometri i famosi outlet Tod’s - Hogan - Paciotti - Prada - Frau.

URBINO
Città sacra all’arte e alla cultura, conserva il volto intatto di un centro del Medioevo e del Rinascimento.
Il Palazzo Ducale, sede della galleria Nazionale delle Marche e del Museo Archeologico urbinate, creazione perfetta d’architettura, conserva pitture di Piero della Francesca, Raffaello Tiziano e Paolo Uccello.

MACERATA
Emerge sul colle della dorsale che divide le valli del Potenza e del Chienti, a poco più di 20 km dalla sponda adriatica. Da vedere: Lo Sferisterio, importante e grandiosa costruzione neoclassica del 1820, adibito oggi a manifestazioni culturali e spettacoli lirici, la Galleria d’Arte contemporanea, la Piazza della Libertà, cuore della città, l’elegante Loggia dei Mercanti, il Duomo, la Pinacoteca e il Museo Civico.

GROTTE DI FRASASSI
Partendo da Corinaldo e guidando per un'ora in strade interne che attraversano un paesaggio incontaminato si raggiungono le spettacolari Grotte di Frasassi. Maestoso complesso ipogeo, scavato dal percorso del fiune Sentino divenuto fra i più interessanti al mondo. Attraverso un silenzioso itinerario di circa un'ora, si posson ammirare con stupore piccoli laghi, stalattini intarsiate, gigantesche stalagmiti, fino a giungere al maestoso Abisso Ancona (alto 240 m), alla Sala dell’Orsa e a quella dell’Infinito.

SAN LEO
Il forte di San Leo, antico strumento di dominio nelle terre del Montefeltro, emerge su uno sperone roccioso ed inespugnabile sull’alto della rupe a 639 m, nell’alta valle della Marecchia.
La fortezza, ristrutturata nel 1400 da Francesco di Giorgio Martini, ospitò Giuseppe di Balsamo conte di Cagliostro che qui fu rinchiuso e isolato. Nelle sale sono allestiti un Museo (con armi di varie epoche, mobili antichi e ceramiche romane) e una Pinacoteca.

GRADARA
Poco distante dal mare Adriatico si innalza la maestosa rocca di Gradara, costruita nel secolo XIII, quadrata con torri agli angoli e mastio poligonale. Famosa nel mondo, grazie ai versi del V canto dell’Inferno Dantesco, nei quali il poeta narra la tragedia amorosa di Paolo e Francesca. E’ meta di tanti visitatori anche per le mura trecentesce che circondano il borgo e il panorama attorno che spazia dai colli marchigiani a quelli Romagnoli.